Gonfiore addominale cause e rimedi per sconfiggere la pancia gonfia

Tempo di lettura: 5

Indice articolo

Gonfiore addominale cause e rimedi per stare bene e sgonfiare la pancia.
Il gonfiore addominale è una condizione comune dovuta dall’accumulo di gas intestinali, che possono causare un senso di pienezza e disagio nella zona addominale.

Molte persone sperimentano gonfiore addominale occasionalmente, ma in alcuni casi può diventare un problema cronico che interferisce con la qualità della vita e non permette di raggiungere la pancia piatta.

Introduzione

Le cause del gonfiore addominale possono essere molteplici, tra cui la dieta, lo stile di vita, le condizioni gastrointestinali e altre patologie. Tuttavia, ci sono diversi rimedi e cambiamenti dello stile di vita che possono aiutare a ridurre il gonfiore addominale, ripristinare una corretta flora batterica intestinale e migliorare la salute e motilità intestinale. In questo articolo, esploreremo il gonfiore addominale, tanto nelle cause, quanto nei rimedi.

gonfiore addominale cause

Gonfiore addominale rimedi: tre parole, tre speranze quando si cercano soluzioni pronte all’uso per abbattere la pancia o “pancetta” che dir si voglia.

I tipi di gonfiore addominale

Vediamo una carrellata dei tipi di pancia.

  • Tipo A: Pancia pre-diabetica
    Questa tipologia di pancia gonfia si riferisce ad un accumulo di grasso addominale che può essere un indicatore di un aumento del rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.
    Si presenta spesso in persone in sovrappeso o obese, e viene solitamente misurata attraverso la circonferenza della vita.
  • Tipo B: Pancia epato-digestiva
    Caratterizzata da grasso compatto, è sporgente e dilatata. Si riferisce ad una situazione in cui il fegato, l’intestino e il pancreas non funzionano correttamente.
    Questa tipologia di pancia può essere il risultato di una dieta sbilanciata, di uno stile di vita sedentario, di fattori genetici o di stress.
  • Tipo C: Pancia metabolica
    La pancia metabolica è riconoscibile dal grasso flaccido, tipico di chi si alimenta in malo modo, che include una dieta ricca di grassi e zuccheri, l’assenza di esercizio fisico e il fumo.
  • Tipo D: Pancia colica
    Si riferisce a una sensazione di gonfiore addominale accompagnata da crampi, dolori e spasmi intestinali. Questa tipologia di pancia è spesso causata da problemi digestivi, come l’intolleranza al lattosio, la sindrome dell’intestino irritabile o la stipsi, provocando addome teso e voluminoso, meteorismo, gonfiore addominale, fermentazione intestinale, accumulo di gas nello stomaco
  • Tipo E: Pancia post-menopausale
    È una condizione comune nelle donne in età non più fertile. Si caratterizza dalla deposizione di grasso addominale e tale accumulo può provocare un aumento del rischio di patologie cardiovascolari e metaboliche.

Le cause del Gonfiore Addominale

mangiare molte gomme da masticare provoca gonfiore addominale

Il gonfiore addominale è un problema molto comune.
Non fa distinzione di sesso e men che meno di età. Si manifesta soprattutto dopo i pasti, con una sensazione di gonfiore e tensione addominale che tocca stomaco e intestino, accompagnata da altri sintomi come distensione delle pancia, dolori addominali, nausea, mal di testa, flatulenza e crampi.
Le cause del gonfiore possono essere per la maggior parte:

  • Intolleranze alimentari o cattive abitudini
  • Stress
  • Variazioni ormonali
  • Disturbi dell’apparato gastrointestinale

Il gonfiore addominale può essere anche causato da comportamenti alimentare scorretti, come:

  • Mangiare troppo velocemente
  • Masticare poco
  • Mangiare e parlare contemporaneamente
  • Eccessivo consumo di gomme da masticare
  • Il fumo di sigaretta

Questi ultimi due punti inducono ad incamerare aria inconsapevolmente e sono altamente nocivi per il nostro fisico.

Gonfiore addominale rimedi

Un addome gonfio e duro, oltre ad essere brutto da vedere, porta inefficienze dal punto di vista fisico. L’aria nella pancia è tutto tranne che positiva per il corpo, ma è pur vero che esistono dei rimedi naturali contro il gonfiore addominale e delle soluzioni per far si che non diventi un problema di cui preoccuparti, aiutando a smaltire le tossine.

Partiamo dall’alimentazione, con i cibi che fanno gonfiare o meno la pancia:

Cibi da evitare

  • Bevande gassate, bibite zuccherate e alcolici (vini frizzanti e spumanti)
  • Succhi di frutta, perché contengono naturalmente zucchero (fruttosio)
  • Alimenti industriali lievitati come il pane in cassetta o mollica di pane
  • Salsa BBQ, maionese, ketchup, senape e altre salse elaborate
  • Frappè, frullati e panna montata
  • Cibo con elevata presenza di zuccheri semplici come torte farcite con creme, biscotti, meringhe, pasticcini
  • Caramelle, gelatine e gomme americane
brindisi con bibita gassata. la coca cola provoca gonfiore addominale

Alimenti consigliabili (con moderazione)

  • Rape, cavolo verza, cavolfiore, cipolle, cardi, peperoni, aglio, cavolo cappuccio, cavolo nero e viola, cavolini di Bruxelles, broccoli, cime di rapa
  • Ceci, fagioli, fave, lenticchie, soia. Meglio senza buccia, frullati o passati nel passato di verdure
  • Pane ben cotto, leggermente tostato o senza mollica, cracker, grissini, fette biscottate
  • Castagne
  • Frutta secca come nocciole, mandorle, noci, arachidi, anacardi
persona tiene in mano della noci sgusciate

Alimenti consigliabili

  • Carne, sia rossa che bianca. Il pollo, ad esempio, meglio senza la pelle, in quanto è la parte che contiene più grassi.
  • Pesce di tutti i tipi. Preferenza per il salmone e il pesce azzurro, dato l’alto contenuto di acidi grassi polinsaturi omega-3
  • Uova, tra le 2 e le 4 a settimana
  • Formaggi stagionati
  • Latte e yogurt senza lattosio
  • Fermenti lattici
  • Cereali, variando la scelta tra riso, mais, miglio, frumento, avena, grano saraceno
  • Frutta e Verdura
  • Tisane ai semi di finocchio, aneto, cumino, menta, etc. senza aggiunte di zucchero
uova bollite tagliate a metà.

Esercizio fisico, i rimedi per il gonfiore addominale

Le tipiche leggende metropolitane che parlano del carbone vegetale come panacea di tutti i mali per abbattere la produzione di gas e il miglioramento del transito intestinale sono da sfatare. Nemmeno la full immersion di addominali per due o tre giorni consecutivi è un rimedio efficace per sgonfiare l’addome.

Spesso si legge che l’esercizio fisico regolare, soprattutto se associato a una dieta corretta, previene e allevia il gonfiore intestinale. Vero, ma dipende da quale attività fisica si fa, perché 20-30 minuti al giorno dedicati a passeggiare o a pedalare in piano non possono bastare.

Per curare l’infiammazione è ideale un allenamento di 30-35 minuti tra il 75 e l’85 per cento della frequenza cardiaca massima, perché è volto a sfiammare. Strategia differente se il grasso è principalmente viscerale, con attività fisiche più brevi e intense ad intervalli che oscillano tra il 90% e il 65% della frequenza cardiaca massima. Inoltre, non sono da sottovalutare le componenti posturali, per “portare fuori” i visceri, con esercizi per lavorare sull’iperlordosi.

Conclusione (con soluzione)

Se stai cercando di risolvere questa problematica, e ti piacerebbe toccare con mano i benefici del Metodo Show, clicca sul tasto qui sotto, per richiedere un’esperienza di allenamento gratuito completamente focalizzata e pensate per le tue esigenze!

Condividi

FAI IL PRIMO PASSO

Ti aspettiamo negli Show Club a Padova e Treviso.

Testa il tuo livello di benessere.

Scopri la valutazione della tua forma fisica e migliora il tuo stile di vita grazie ai consigli personalizzati dei nostri esperti.

Compila il form per continuare

test forma fisica

Testa il tuo livello di benessere.

Scopri la valutazione della tua forma fisica e migliora il tuo stile di vita grazie ai consigli personalizzati dei nostri esperti.

Che bello!

Siamo contenti tu abbia deciso di iniziare da oggi il tuo cambiamento.

Nelle prossime ore ci prenderemo cura di contattarti per fissare il nostro primo incontro.

A presto!

Il Team di Show Club

Ti stai iscrivendo alla nostra newsletter


    MF

    Cliccando su invio dichiaro di aver letto e accetto l’informativa privacy.